Pagine

Sala conferenze - Hotel Ala d'Oro

Via Matteotti, 56 - 48022 Lugo di Romagna - (Ravenna) - Italia
Per Informazioni : 0545 22388 - claudio@aladoro.it
Iscriviti alla newsletter di Caffè Letterario sul sito http://www.aladoro.it/

domenica 14 gennaio 2018

Domenica 21 gennaio - Musica & Poesia "Beethoven, Liszt e Dante"

Ricominciano al Caffè Letterario di Lugo gli  incontri di “Musica e Poesia”. Piccolo ciclo di pomeriggi domenicali  poetico-musicali , nato dalla collaborazione con il Conservatorio G.B.Martini di Bologna, in cui la musica di grandi compositori, eseguita da allievi e maestri del Conservatorio bolognese, si alternerà ai versi di grandi poeti raccontati e declamati da poeti e amici del nostro Caffè Letterario.
Domenica 21 gennaio, alle ore 18.00 all’Hotel Ala d’Oro, primo appuntamento della serie dedicato a due giganti della storia della musica classica come Ludwig van Beethoven e Franz Liszt di cui verranno eseguiti dal giovane pianista bolognese Samuele Piccinini rispettivamente la sonata “Al chiaro di luna” e la fantasia “Dopo una lettura di Dante”. E proprio di Dante Alighieri sarà la poesia che introdurrà la musica con alcune letture tratte dalla “Divina Commedia” declamate da Luigi Sebastiani e Claudio Nostri.
Durante l’incontro saranno serviti gli aperitivi o in alternativa the e tisane, mentre al termine del concerto/reading sarà possibile fermarsi a cena con un ricco menù a buffet.
Ingresso + aperitivo/the/tisana €. 8,00
Ingresso + aperitivo + cena a buffet (bevande escluse) €. 17,00

E’ gradita la prenotazione – Tel. 0545 22388

Venerdì 19 marzo - NEVIO SPADONI al Caffè Letterario di Lugo

Venerdì 19 gennaio, alle ore 21.00, nella Sala Baracca della Rocca Estense di Lugo secondo appuntamento della stagione invernale del Caffè Letterario di Lugo dedicato alla poesia dialettale con Nevio Spadoni e la sua raccolta appena pubblicata da Il Ponte Vecchio “Poesie 1985-2017”. La serata sarà introdotta da Giuseppe Bellosi.
Sanno bene i lettori come la lingua del pieno ermetismo - diafana e stremata nella sua letterarietà - concorra a spiegare la nascita della grande poesia dialettale del secondo Novecento italiano, impegnata a recuperare la parola autentica, essa sì pura, perché non corrotta dalle retoriche dell'io e dell'assoluto. Un posto di particolare rilievo, nello svolgersi di questa ricerca, è largamente riconosciuto a Nevio Spadoni, forse oggi, nella pur fecondissima e viva poesia dialettale delle nostre province, il maggiore dei poeti viventi. Nella vastità dei temi che fervono ininterrotti nella sua poesia e nella sapienza d'arte del loro rivelarsi, un elemento che forse sopra ogni altro si impone è la natura intensa e mimetica della lingua: in essa, le parole battono con il ritmo dei sentimenti e con la forza delle idee, ne sono la mimési, ora aspre e dure, ora dolcissime all'improvviso aprirsi della tenerezza e dell'elegia.

Nevio Spadoni, nato a S. Pietro in Vincoli nel 1949, vive dal 1984 a Ravenna, dove ha insegnato filosofia nelle scuole superiori. Le sue poesie sono comprese in diverse antologie italiane e straniere, e tradotte in più lingue. Vincitore di premi di poesia, tra i quali il Lanciano,  il Tratti Poetry Prize, il Gozzano, il Salva la tua lingua locale, il Premio internazionale Via Francigena, il Premio “Aldo Spallicci”, collabora ad alcune riviste letterarie. È autore inoltre di opere teatrali, andate in scena per “Ravenna Teatro” e “Ravenna Festival” in Italia e all’estero, fra le quali Luṣ e L’isola di Alcina, ottenendo per quest’ultima due nomination al Premio “Ubu”. 

sabato 13 gennaio 2018

La serata con LUCA TARLAZZI

Si è aperta ieri sera la stagione invernale del Caffè Letterario di Lugo con l’inaugurazione della mostra di illustrazioni “Tra storia e fantasy” di Luca Tarlazzi. La serata introdotta dal curatore di Caffè Letterario Marco Sangiorgi ha visto alternarsi sul palco diversi artisti del lughese come Carmine Della Corte, Gian Ruggero Manzoni e l’editore Stefano Trentini che hanno omaggiato il lavoro di Luca Tarlazzi il quale al termine della serata ha dato prova in diretta di come nascono i suoi lavori in computer grafica.
Luca Tarlazzi, 1962 Lugo (RA), nasce il primo agosto che nella cultura celtica è il giorno dedicato alla divinità “Lug”. Dopo aver trascorso due decenni sul cartoncino raggiunge un eccellente livello qualitativo come illustratore e fumettista. Le sue storie vengono pubblicate su varie riviste nel mondo. Sono ben dieci gli album monografici a fumetti che vengono editi in varie lingue. Dalla fine degli anni ’90 si dedica alla computer grafica, trasferendo la sua conoscenza artistica in quella scatoletta diabolica, innescando un gioco di intrecci e contaminazioni fra i due mondi: quello del colore in tubetto e quello dell’immagine virtuale. Il risultato lascia incantati! I lavori ottenuti da questa sperimentazione sono talmente convincenti che editori di tutto il mondo li hanno scelti per illustrare le copertine dei libri di autori di grande successo nel genere fantasy e nel romanzo storico. La curiosità infinita di Tarlazzi lo ha portato ad esplorare e studiare mondi anche molto distanti fra loro: dal fumetto al tatuaggio, dalla scultura alle performance live, all’animazione. Diverse sono le monografie dedicate al lavoro in computer grafica e ai tattoo-flash uscite in questo lasso di tempo. Oggi Tarlazzi si muove come un equilibrista fra arte, pubblicità e editoria. 






lunedì 8 gennaio 2018

Venerdì 12 gennaio - LUCA TARLAZZI al Caffè Letterario di Lugo

Venerdì 12 gennaio, alle ore 21.00, si apre all’Hotel Ala d’Oro la stagione invernale del Caffè Letterario di Lugo con la conferenza “Tra storia e fantasy” dell’illustratore e fumettista lughese Luca Tarlazzi. In contemporanea sarà inaugurata nella hall dell’albergo una mostra di illustrazioni dell’artista.
Nato a Lugo di Romagna nel 1962, Luca Tarlazzi dopo gli studi al Liceo artistico di Ravenna, inizia giovanissimo la sua attività di illustratore e fumettista. In pochi anni le sue storie vengono pubblicate su varie riviste nel mondo ed oggi sono ben dieci i suoi  album monografici a fumetti che continuano ad essere  editati in varie lingue. Dalla fine degli anni ’90 si dedica alla computer grafica, trasferendo qui la sua grande conoscenza artistica e innescando un sapiente gioco di intrecci e contaminazioni fra i due mondi: quello del disegno e quello dell’immagine virtuale. Il risultato è potente  e i lavori ottenuti da questa sperimentazione sono talmente convincenti che editori di tutto il mondo l'hanno scelto per illustrare le copertine di libri di grande successo nel genere fantasy e nel romanzo storico.
Oggi Tarlazzi si muove fra arte, pubblicità e editoria. Collabora ed ha collaborato con  gruppi editoriali italiani come L'Espresso, Mondadori, RCS Rizzoli, De Agostini. Ha disegnato copertine per famosi scrittori internazionali come Ken Follett, R.R. Martin (con ben dieci copertine per Il trono di spade) Corrado Augias, Valerio Massimo Manfredi e tanti altri. Da anni collabora con Alberto Angela per realizzare le visualizzazioni storiche utilizzate in televisione su Rai 1.

giovedì 4 gennaio 2018

Il calendario dell'inverno 2018

Il Caffè Letterario di Lugo riapre i battenti dopo la pausa natalizia con un nutrito calendario invernale che vedrà tanti appuntamenti in programma dal 12 gennaio alla fine del mese di marzo. Un calendario che darà spazio come di consueto a diversi generi come la saggistica, la narrativa, la storia, e l’arte. Anche quest’anno, come nella scorsa stagione invernale, sarà in programma un piccolo ciclo di cinque incontri domenicali dedicati alla poesia e alla musica curati da Paolo Ravaglia, in cui le opere di grandi compositori, eseguite da allievi e maestri del Conservatorio G.B.Martini di Bologna si alterneranno ai versi di grandi poeti raccontati e declamati da poeti e amici del nostro Caffè Letterario. Di seguito tutti gli appuntamenti in dettaglio.

Venerdì 12 gennaio,  ore 21.00
Hotel Ala d’Oro
LUCA TARLAZZI
Conferenza e inaugurazione
della mostra pittorica
“Tra storia e fantasy”
Introducono Carmine Della Corte e Marco Sangiorgi
Le Tavole di Luca Tarlazzi, immergono lo spettatore in un mondo che al primo sguardo ci fa pensare al sogno di un grande visionario, ma poi lentamente ci accorgiamo che quel grande Argonauta ci sta immergendo in rappresentazioni che sono la storia vera di uomini e condottieri che hanno lottato e costruito le civiltà così come noi le conosciamo.


Venerdì 19 gennaio,  ore 21.00
Rocca Estense - Sala Baracca
NEVIO SPADONI
“Poesie 1985-2017”
(Cesena, Pontevecchio, 2017)
Introduce Giuseppe Bellosi
Sarà presente l’autore
La tragedia e la commedia, qui rese in una lingua di invenzioni continue: il dialetto romagnolo, una lingua antichissima, venuta dal lento ruminìo di centinaia di generazioni contadine, incardinate nel fondo della nostra anima.


Domenica 21 gennaio, ore 18.00
Hotel Ala d’Oro
In collaborazione con il Conservatorio G.B.Martini di Bologna
Musica e Poesia
Beethoven, Liszt e Dante
Pianoforte: Samuele Piccinini
Voce: Luigi Sebastiani e Claudio Nostri
I poeti del cuore raccontati attraverso i loro versi e la musica di grandi compositori.
Ingresso + aperitivo €. 8,00
Ingresso + aperitivo+cena a buffet €. 17,00



Venerdì 26 gennaio,  ore 21.00
Hotel Ala d'Oro
ANNALISA ANDREONI
“Ama l’Italiano”
(Milano, Piemme, 2017)
Introduce Patrizia Randi
Sarà presente l’autrice
Elegante, musicale, armoniosa, dolce, piacevole, seducente: per chi ci guarda da fuori, la nostra è la lingua più bella del mondo, tanto da farne la quarta più studiata tra le lingue straniere.



Venerdì 2 febbraio,  ore 21.00
Hotel Ala d'Oro
MARCO CUZZI
 (Firenze, Le Monnier, 2017)
Introduce Paolo Cavassini
Sarà presente l’autore
La massoneria italiana rappresentò uno dei protagonisti della Grande Guerra, dall'impegno per l'intervento al conflitto a fianco dell'Intesa. Dal maggio 1915 i massoni si mobilitarono con tutte le loro «logge» nel cosiddetto «fronte interno», con azioni di propaganda e di solidarietà, affiancando le autorità nell'individuazione degli elementi disfattisti e dei sabotatori, e trasformandosi pertanto in una sorta di «milizia civile».



Giovedì 8 febbraio,  ore 21.00
Salone Estense
SILVIA CAVICCHIOLI
“Anita”
(Torino, Einaudi, 2017)
Introduce Marco Sangiorgi
Sarà presente l’autrice
Anita Garibaldi: La biografia e la nascita del mito e la genesi di rappresentazioni destinate a occupare un posto di rilievo nella simbologia patriottica nel periodo che va dall'unificazione italiana al fascismo.



Venerdì 9 febbraio,  ore 21.00
Hotel Ala d'Oro
MARCELLO VENEZIANI
“Imperdonabili”
(Venezia, Marsilio, 2017)
Introduce Daniele Serafini
Sarà presente l’autore
Ripensando alle voci che più lo hanno influenzato, Marcello Veneziani ha costruito un affascinante itinerario attraverso idee, opere e autori. Gran parte di questi può essere ricondotta a una particolare famiglia definita da Cristina Campo degli «Imperdonabili»: irregolari del pensiero che non si accontentarono del loro tempo, ma lo contraddissero, spesso creando nuove visuali o attingendo a tradizioni più antiche.



Sabato 10 febbraio  ore 18.00
Hotel Ala d'Oro
Inaugurazione della mostra pittorica
“ANTROPOLOGIA
  ANARCHICA”
di Nerio Casali
Introduce Carmine Della Corte





Venerdì 16 febbraio,  ore 21.00
Hotel Ala d'Oro
MASSIMIANO BUCCHI
“Come vincere un Nobel”
(Torino, Einaudi, 2017)
Introduce Enrico Montanari
Sarà presente l’autore
Raccontando la storia e le storie del Premio Nobel, le singolari vicende, controversie e i conflitti legati al più prestigioso premio scientifico del mondo, i loro riflessi e intrecci con la società, la politica e la cultura, Massimiano Bucchi riflette sull'immagine pubblica della scienza e sui suoi cambiamenti dal primo Novecento a oggi.


Domenica 18 febbraio, ore 18.00
Hotel Ala d’Oro
In collaborazione con il Conservatorio G.B.Martini di Bologna
Musica e Poesia
Schumann
raccontato da Filippo Tuena
Pianoforte: Stefano Bezziccheri
Voce: Filippo Tuena
I poeti del cuore raccontati attraverso i loro versi e la musica di grandi compositori.
Ingresso + aperitivo €. 8,00
Ingresso + aperitivo + cena a buffet €. 17,00



Domenica 25 febbraio, ore 18.00
Hotel Ala d’Oro
In collaborazione con il Conservatorio G.B.Martini di Bologna
Musica e Poesia
Ludwig van Beethoven
Lev Tolstoj
“La sonata a Kreutzer”
Violino: Daniele Negrini
Pianoforte: Fabio Gentili
Voce: Patrizia Randi
I poeti del cuore raccontati attraverso i loro versi e la musica di grandi compositori.
Ingresso + aperitivo €. 8,00
Ingresso + aperitivo + cena a buffet €. 17,00



Martedì 27 febbraio,  ore 21.00
Sala Consorzio Bonifica
In collaborazione con il
Comitato per lo studio e la tutela
dei beni storici del Comune di Lugo
EMANUELE PAPI
“Pietre dello scandalo”
(Bari, Laterza, 2017)
Introduce Giuseppe Lepore
Sarà presente l’autore
Emanuele Papi, direttore della prestigiosa Scuola Archeologica Italiana di Atene, ci guida in un viaggio appassionante attraverso undici storie archeologiche ai quattro angoli del Mediterraneo – dalla Libia all’Italia, dalla Siria alla Grecia.


Lunedì 5 marzo,  ore 21.00
Hotel Ala d’Oro
BRUNO D’AMORE
“La matematica
  e la sua storia”
(Bari, Edizioni Dedalo, 2017)
Introduce Angelo Venturelli
Sarà presente l’autore
Una grande opera per sfatare il mito della matematica superba e chiusa in se stessa, e raccontare personaggi, luoghi, eventi che hanno fatto la storia della “regina delle scienze”.




Sabato 10 marzo  ore 18.00
Hotel Ala d'Oro
Inaugurazione della mostra pittorica
“INTERREGNUM"
  (Antropocene)
di Lucia Baldini
Introduce Carmine Della Corte




Domenica 11 marzo, ore 18.00
Hotel Ala d’Oro
In collaborazione con il Conservatorio
G.B.Martini di Bologna
Musica e Poesia
Johannes Brahms & 
Friedrich Nietzsche
Pianoforte: Leonardo Tommasini
Voce: Giovanni Barberini
I poeti del cuore raccontati attraverso i loro versi e la musica di grandi compositori.
Ingresso + aperitivo €. 8,00
Ingresso + aperitivo + cena a buffet €. 17,00



Venerdì 16 marzo,  ore 21.00
Hotel Ala d’Oro
PIERO BOITANI
“Dieci lezioni sui classici”
(Bologna, Il Mulino, 2017)
Introduce Claudio Nostri
Sarà presente l’autore
Libri che «non hanno finito mai di dire quel che hanno da dire», i classici sono davvero «infinitamente futuri». Qui Piero Boitani ci consegna pagine acuminate in cui interroga fra l'altro l'Iliade, il poema della forza e della guerra; l'Odissea, il primo e più affascinante romanzo del mondo e poi Lucrezio, Virgilio, Tacito, Ovidio che con le Metamorfosi, poema del continuo divenire, crea il primo grande classico post-moderno.



Domenica 18 marzo, ore 16.30
Ass. Culturale Entelechia
Via Quarantola, 32/1 - Lugo
Maratona letteraria
“IL LIBRO DI GIOBBE”
Introduce il Rabbino Luciano Meir Caro
Proseguono al Caffè Letterario di Lugo le letture dedicate ai grandi classici della letteratura occidentale. Quest’anno le letture saranno dedicate ai libri sapienziali contenuti nella Bibbia: Il cantico dei cantici, Il libro di Giobbe e l’Ecclesiaste. La lettura sarà introdotta dal Rabbino di Ferrara
Luciano Meir Caro.



Lunedì 19 marzo,  ore 21.00
Hotel Ala d'Oro
GIOVANNI DE LUNA
“La Repubblica inquieta”
(Milano, Feltrinelli, 2017)
Introduce Marco Sangiorgi
Sarà presente l’autore
Giovanni De Luna sottopone i primi anni di vita della Repubblica italiana a un'indagine acuta e rigorosa costruendo una narrazione corale, fatta delle voci di una grande galleria di testimoni, a partire dalla storia personale di chi torna dalla guerra o va a cercare fortuna negli Stati Uniti, fino ai grandi scenari della politica, che hanno per protagonisti Alcide De Gasperi, Palmiro Togliatti, Ferruccio Parri e Pietro Nenni.



Venerdì 23 marzo,  ore 21.00
Hotel Ala d’Oro
EMILIO GENTILE
“Mussolini contro Lenin”
(Bari, Laterza, 2017)
Introduce Paolo Cavassini
Sarà presente l’autore
Una nuova, radicale, interpretazione di due miti della storia. In occasione del centenario della rivoluzione d’ottobre, Emilio Gentile rovescia i giudizi correnti nella storiografia italiana e straniera sui rapporti fra Lenin e Mussolini e getta nuova luce sui due primi capi rivoluzionari del ventesimo secolo, artefici dei primi regimi totalitari, l’un contro l’altro armati per imprimere il proprio modello sulla civiltà moderna.




Domenica 25 marzo, ore 18.00
Hotel Ala d’Oro
In collaborazione con il Conservatorio
G.B.Martini di Bologna
Musica e Poesia
Jorge Louis Borges &
Carlos Guastavino
Clarinetto: Paolo Ravaglia
Pianoforte: Francesco Ricci
Voce: Ruben Andres Costanzo
I poeti del cuore raccontati attraverso i loro versi e la musica di grandi compositori.
Ingresso + aperitivo €. 8,00
Ingresso + aperitivo + cena a buffet €. 17,00



Lunedì 26 marzo,  ore 21.00
Hotel Ala d’Oro
LOREDANA LIPPERINI
“L’arrivo di Saturno”
(Milano, Bompiani, 2017)
Introduce Patrizia Randi
Sarà presente l’autrice
Due romanzi in uno, una doppia vicenda nata da un dolore mai sopito che mescola fatti reali e invenzione, memoria di un'amicizia e mito, ed elaborata con l'abilità di chi da sempre cerca e trova nella narrazione propria e altrui una profonda ragione di vita. 

venerdì 22 dicembre 2017

Buone Feste!


Come da tradizione decennale anche quest’anno la cartolina degli auguri di Caffè Letterario è opera del fumettista lughese STEFANO BABINI. Protagonista, il grande Giacomo Leopardi in versione natalizia. 
Arrivederci a tutti al prossimo anno... Il calendario degli incontri invernali (gennaio-marzo 2018) sarà pubblicato nei primi giorni del prossimo mese. Auguroni a tutti!

mercoledì 13 dicembre 2017

Una serata mitologica con GIORGIO IERANO'

Una splendida serata mitologica ha concluso la stagione autunnale del Caffè Letterario di Lugo . Giorgio Ieranò, docente di Letteratura greca all’università di Trento, ha presentato il suo ultimo libro “Mostri demoni e altri prodigi” edito da Sonzogno.
E’ quasi impossibile separare dal nostro spirito quello che non c’è. Che cosa dunque saremmo, senza l’aiuto di ciò che non esiste? Ben poca cosa, e i nostri spiriti disoccupati languirebbero, se le favole, i fraintendimenti, le astrazioni, le credenze e i mostri, le ipotesi e i sedicenti problemi della metafisica non popolassero di esseri e di immagini senza oggetti i nostri abissi e le nostre tenebre naturali. I miti sono le anime delle nostre azioni e dei nostri amori. Non possiamo agire che movendo verso un fantasma. Non possiamo amare che quello che creiamo. (PAUL VALÉRY, Cattivi pensieri)